CONCORSO: Una speciale normalità

Pubblicato: 24/11/2018 da Redazione in Concorsi, News

L’Istituto Diplomatico e FISDIR indicono la prima edizione del concorso per il miglior progetto fotografico sulle persone con disabilità intellettivo relazionali.
La consegna entro il 20 gennaio 2019.
Il testo integrale del bando, che fissa la data di consegna del saggio di progetto alla mezzanotte del 20 gennaio 2019, è scaricabile dai rispettivi siti degli enti promotori: www.idi-international.org e www.fisdir.it.

Raccontare la vita di un disabile intellettivo relazionale, le sue quotidiane scommesse per riuscire ad emergere come persona e anche come sportivo. E’ questo il senso del grant fotografico del valore di tremilacinquecento euro che per la prima volta l’Istituto Diplomatico Internazionale (IDI), in collaborazione con FISDIR (Federazione Nazionale Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali), vuole assegnare al miglior progetto per immagini sul tema “Una speciale normalità”.
Scopo dell’iniziativa – recita il bando di concorso – è quella di promuovere, in sintonia con la Convenzione ONU del 2006 sui diritti delle persone con disabilità, il rispetto per l’intrinseca dignità delle persone con disabilità intellettivo relazionali, la loro autonomia individuale, la piena inclusione sociale e le pari opportunità nella vita quotidiana e nello sport, quest’ultimo rappresentando uno straordinario ambito di recupero, di crescita culturale e fisica, nonché di educazione all’integrazione.
Una borsa di lavoro aperta a tutti, professionisti del settore e semplici appassionati senza limiti di età, cui seguiranno una mostra del progetto vincitore e la realizzazione di un catalogo da presentare nell’ambito di un evento dedicato al tema delle disabilità intellettivo relazionali in programma a Roma nel 2019.
Si concretizza, così, l’importante sodalizio tra i due enti, che vedono convogliare le rispettive mission di assistenza alle persone più svantaggiate sul piano sociale, di organizzazione e sviluppo dell’attività sportiva, verso un progetto comune, qui alla sua prima tappa.

Annunci

I commenti sono chiusi.