EDITORS’ PICK su GLOBALPHOTO

Pubblicato: 18/02/2019 da Redazione in News, Web

ep_022019_capochiani.jpg

GlobalPhoto – Il Salotto Buono della Fotografia ha scelto come Autore del mese Armando Capochiani, di Taranto, premiando come Editors’ Pick una eccellente e suggestiva foto foto di paesaggio urbano.
Come di consueto, abbiamo chiesto all’Autore qualcosa sulla sua attività di fotografo.

Come e quando hai iniziato a fotografare?
L’incontro con la fotografia nasce 5 anni fa dalla necessità di presentare nel curriculum vitae (sono uno Chef) alcune foto dei miei piatti che mi erano state richiesti da un datore di lavoro in Cina. Non avevo la più pallida idea né da dove cominciare né di quanto fosse difficile fare delle foto che rappresentassero e valorizzassero al meglio il mio lavoro e che lo esponessero nel migliori dei modi.. Non sapendo nulla di fotografia, mi sono informato sulle nozioni base da autodidatta e siccome volevo raggiungere una buona padronanza della tecnica fotografica mi ero ripromesso di scattare solo in manuale per capire al meglio la luce.
E Luce fu… in tutti i sensi.

Che rapporto hai con la fotografia, che generi pratichi e preferisci?
Posseggo una Nikon D800E e scatto solo con 3 obiettivi (quelli che mi sono potuto permettere): 105 macro 2.8, 60 macro 2.8 ed un 20 millimetri 1.8. Non ho mai usato il flash, scattando in manuale al momento sto ancora imparando a sfruttare al meglio la luce naturale. Tendenzialmente fotografo un po’ di tutto ma prediligo il minimalismo, la food photography ed i landscape.

Raccontaci un po’ di questa foto, come ti è venuto di scattarla e/o come l’hai realizzata.
La foto rappresenta un gruppo di edifici a 50 metri da casa mia. Erano dei ruderi abbandonati da 30 anni ed una ditta li ha comprati per farci degli appartamenti. Ogni giorno ho visto i progressi di costruzione e quindi passandoci davanti ho notato che in alcuni punti intravedevo delle forme geometriche piacevoli alla vista. Avrò scattato centinaia di foto in qualunque ora del giorno ed in qualunque condizione atmosferica ed ho scoperto che il risultato cambiava secondo la luce che avevo a disposizione in quel momento. Questo mi ha permesso di capire meglio come gestire anche la manualità della fotocamera e degli obiettivi stessi. La foto l’ho scattata a fine Ottobre alla 16.30, e ritrae 4 edifici da un’angolatura laterale rispetto all’ingresso. Al momento dello scatto gli edifici non erano ancora stati completati. Ho corretto leggermente i colori donandogli una tonalità un po’ più soft in post-produzione.
Sono un “Amatore”, nel puro e semplice significato della parola. Amo la fotografia che per me è una macchina del tempo ed un estensione dei miei stessi occhi.

Annunci

I commenti sono chiusi.