Posts contrassegnato dai tag ‘foveon’

Un’intera settimana dedicata alle fotocamere Sigma dotate di sensore Foveon ed ai migliori obiettivi Sigma della prestigiosa serie Art con la preziosa opportunità di poterli provare, oltre che sulle fotocamere Foveon dotate di innesto Sigma SA, anche sulle proprie fotocamere Canon, Nikon e – novità assoluta per l’Italia – le piccole mirrorless Full Frame Sony.

Sigma 4° Incontro Foveon

Domenica 10 giugno 2018 a Pescara, nello studio fotografico di Paolo Iammarrone, il Sigma Ambassador Rino Giardiello si è incontrato con gli iscritti al 4° Incontro Foveon. Grazie al supporto di Mtrading i partecipanti hanno avuto a disposizione diverse fotocamere Sigma sd Quattro “liscia” e H, le incredibili compatte Foveon della serie dp e tante ottiche Sigma con i diversi attacchi. (altro…)

Annunci

immagini-multiple.jpg

Con la nuova generazione di sensori Foveon Quattro, Sigma ha introdotto una nuova modalità di scatto chiamata SFD. “SFD” sta per “Super Fine Detail” e, grazie a 7 scatti consecutivi con diverse esposizioni, migliora notevolmente la pulizia dell’immagine, scompare quasi del tutto il rumore e viene incrementata la gamma dinamica. Le immagini che si ottengono sono mozzafiato e competono con quelle ottenute con le migliori fotocamere di medio formato che costano molto di più. Un risultato incredibile per il piccolo sensore Foveon! (altro…)

RITRATTO AMBIENTATO IN BIANCONERO
L’incontro si terrà in una suggestiva scenografia di case coloniche abbandonate in una frazione di Caramanico in provincia di Pescara.

2°IncontroFoveon-vert-logo-web.jpg

Saranno presenti la make-up artist Natalia Yastremskaia e due modelle a disposizione dei partecipanti che potranno utilizzare la propria attrezzatura oltre a provare il Foveon in modalità Monochrome con la nuova Sigma sd Quattro H ed alcuni prestigiosi obiettivi Sigma della serie Art. I partecipanti in possesso di una fotocamera Sony con innesto E potranno provare gli obiettivi Sigma sulle loro fotocamere grazie all’adattatore Sigma MC-11.

Rino Giardiello, direttore di Nadir Magazine ed esperto utilizzatore delle fotocamere Sigma dotate di sensore Foveon, spiegherà le grandi potenzialità del sensore Foveon nella fotografia in bianconero, l’uso dei filtri incorporati in camera o in fase di postproduzione utilizzando Sigma Photo Pro.

Paolo Iammarrone, fotografo professionista, spiegherà l’uso del potente e versatile flash professionale Godox Witstro AD360 in luce diurna.  (altro…)

Un interessante articolo per aiutare nella scelta tra le varie fotocamere Sigma.

GianLucaSilvagni_03.jpg

Il fotografo di sport Gian Luca Silvagni affronta questa volta un argomento importante per gli appassionati di fotografia sportiva: il rapporto tra il soggetto e lo sfondo. (altro…)

Nikon35F1,4_02.jpgIl Nikon 35/1.4 AI-S è stato una pietra miliare nel corredo Nikon ed è rimasto in vendita, immutato, per circa 40 anni, per cui era lecito aspettarsi molto da questo nuovo 35/1.4 G che Nikon dichiara molto ben corretto per tutte le aberrazioni, coma compresa, e quindi adatto alle foto di astronomia. Il diaframma a 9 lamelle arrotondate dovrebbe garantire un’ottima qualità dello sfocato. Su Nadir Magazine il Nikon 35/1.4 G AF-S a confronto con altre illustri ottiche similari, sia attuali che più anziane, sia originali che universali. Vediamo come se la cava il nuovo Nikon 35/1.4 G nelle consuete prove pratiche sul campo al confronto con i vecchi Nikon 35/1.4 AI-S e 35/2 AF-D, lo Zeiss 35/1.4 ed il Sigma 35/1.4 Art.  (altro…)

Ringraziamo la redazione di Académie Des Arts per averci permesso di riportare l’intervista integralmente.

Il sensore Foveon, l’unico al mondo a funzionare a strati come la pellicola garantendo in tal modo una resa ineguagliabile ed immagini di straordinaria profondità, non manca di avere un grosso seguito di ammiratori e detrattori. Non esistono mezze misure per il Foveon e si tratta solo di capire – nel proprio bilancio personale – se i pregi superano i difetti. Per questo motivo abbiamo intervistato Rino Giardiello, direttore della famosa rivista fotografica Nadir Magazine e stimato fotografo professionista, uno dei maggiori esperti del Foveon e delle fotocamere Sigma in Italia.

Académie: Direttore, la ritengono un guru del Foveon. E’ vero?

Rino Giardiello: Credo che i guru, come tutti i veri esperti, debbano sapere tutto sull’argomento trattato e non è il mio caso. Preferisco definirmi un “esperto utilizzatore” visto che utilizzo le fotocamere Sigma in campo professionale con grande meticolosità ogni giorno e ne esploro continuamente i vantaggi ed i limiti in tutte le situazioni di ripresa. Per me è sempre stato fondamentale utilizzare al massimo la mia attrezzatura.

Rino-Giardiello-BN-All1000.jpg

Académie: Le Sigma con il sensore Foveon sono le uniche fotocamere che adopera? (altro…)

Rino-Giardiello-150px.jpgTra i super appassionati ed i detrattori del Foveon c’è di mezzo il mare, o meglio, questa volta c’è Rino Giardiello, il direttore dell’apprezzata rivista di fotografia “Nadir Magazine”. Rino Giardiello utilizza le fotocamere Sigma dotate di sensore Foveon per la sua professione e ne ha potuti verificare pregi e difetti nel tempo, nell’utilizzo reale e senza peli sulla lingua. (altro…)

Le nuove fotocamere “SD Quattro” e “SD Quattro H” stanno facendo parlare molto di sé in quanto le prime mirrorless di Sigma con il prestigioso sensore Foveon, il sensore a strati come la pellicola, dalla resa unica ed inimitabile. Rino Giardiello, con la consueta meticolosità, sta provando a fondo la “SD Quattro”, il modello dotato di sensore Foveon formato APS-C ed ha pubblicato su Nadir Magazine la prima parte del test con le prime impressioni. Giusto un assaggio per far venire l’acquolina in bocca, ma – se non fosse stato lo stesso Rino Giardiello a dichiararla “solo un’anteprima” – sarebbe già stata un’ottima prova sul campo. Il sensore Foveon consente una nitidezza straordinaria e la nuova “SD Quattro” è una fotocamera di qualità realizzata con cura, venduta ad un prezzo molto abbordabile rispetto alle prime SD1 Merrill che costavano sui 9000 Euro solo corpo: la Sigma SD Quattro si può portare a casa con “soli” 800 Euro solo corpo ed è senz’altro un valido strumento di lavoro per i professionisti che necessitano una macchina da studio o per fotografare architettura e paesaggi.

sigmasdquattro_08b800