Posts contrassegnato dai tag ‘Leica’

sigma 24 2 e 90 2.8 serie i 1280

Sigma ha appena presentato due nuovi, piccoli e ottimamente rifiniti obiettivi della Serie I progettata appositamente per le fotocamere mirrorless con attacco Sony E-Mount e Sigma, Panasonic, Leica L-Mount. Si tratta di un luminoso 24mm F/2 e di un minuscolo 90/2.8. Il test su Nadir Magazine.

La Serie I di Sigma si completa con obiettivi sempre più interessanti e sempre belli, rifiniti e di ottima qualità sia costruttiva che ottica: una qualità Premium offerta ad un prezzo contenuto. Tutti gli obiettivi della “Serie I” sono realizzati in metallo, anche il tappo ed il paraluce, hanno la ghiera dei diaframmi, la baionetta in ottone e sono tropicalizzati. Il 24mm F/2 si affianca al già esistente 24mm F/3.5 per chi desidera un corredo superleggero ed il 90mm F/2.8 può esserne il degno compatto in attesa di un mediotele luminoso (e possibilmente un 20mm F/2.8) della stessa serie. (altro…)

TEST SIGMA TELECONVERTER TC-1411 e TC-2011

Sigma ha rilasciato due nuovi moltiplicatori di focale di eccellente qualità dedicati esclusivamente agli obiettivi 105/2.8 Macro Art, 100-400 DG DN Contemporary e 150-600 F/5-6.3 DG DN della serie Sports (recentemente provato) in versione progettata appositamente per le fotocamere mirrorless con attacco L-Mount (Sigma, Panasonic e Leica), ma non è da escludere che arrivi una versione con attacco Sony E-Mount.

Questi due Teleconverter moltiplicano la focale dell’obiettivo originale per 1.4 e 2. Con il raddoppio della focale massima, il 150-600 Sports, usato per il test, diventa un incredibile 300-1200 dalla qualità molto elevata e da un notevole rapporto macro alla focale di 180mm (360mm con il moltiplicatore 2x). (altro…)

Sigma-14-24-art

Su Nadir Magazine è stata pubblicata la prova pratica del nuovo Sigma 14-24 F/2.8 DG DN della prestigiosa serie Art. Il nuovo 14-24 è stato riprogettato ed ottimizzato per la resa sulle fotocamere mirrorless a tiraggio corto come le Sony A7, Panasonic, Leica e Sigma fp (baionetta L-Mount). Oltre ad essere ben più piccolo e leggero rispetto al fratello progettato per le fotocamere reflex, il nuovo Sigma 14-24/2.8 offre una resa straordinaria alla focale più corta, un’ottima nitidezza e correzione da tutte le aberrazioni. (altro…)

 

image.png

Nell’aggiornamento di oggi, due articoli molto interessanti: Pierpaolo Ghisetti mette alla prova il Leica Summilux 50/1.4 a vite 39×1 nel museo Ferrari a Maranello e Rino Giardiello verifica le nuove funzioni di Luminar 4 che continua a diventare sempre più completo e potente grazie all’intelligenza artificiale.

Rino Giardiello verifica le nuove funzioni di Luminar 4 che continua a diventare sempre più completo e potente grazie all’intelligenza artificiale. (altro…)

 

Agosto è passato e si torna al lavoro. Riprendiamo con due interessanti articoli di Rino Giardiello e Michele Vacchiano.
Il primo è il test del piccolo obiettivo normale prodotto dalla Sigma, il 30mm F/1.4 DC HSM della serie Art studiato per il formato APS-C ma che – sorpresa! – copre perfettamente il formato maggiore APS-H e può diventare il compagno inseparabile della Sigma sd Quattro H grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo.
L’articolo “Parole e figure” di Michele Vacchiano, invece, fa il punto sul linguaggio della fotografia e sulla necessità di comunicare in maniera semplice ed efficace. 

(altro…)

Pierpaolo-ghisetti-leitz-250R-26.jpg

Pierpaolo Ghisetti prova per Nadir Magazine il Leitz 250mm F/4 nelle isole caraibiche di Trinidad e Tobago, situate proprio di fronte alle coste del Venezuela, in Sud America, l’ultimo tassello di isole e isolotti che, partendo da Cuba, compongono un caratteristico arco nel mar dei Caraibi. (altro…)

Photar1.jpg

Su Nadir Magazine consigliamo la lettura di un vecchio articolo di Pierpaolo Ghisetti su un particolare accessorio poco conosciuto nel mondo Leica: il Leitz Photar.

Per la fotografia ravvicinata a forti ingrandimenti, ovvero oltre la fatidica soglia del rapporto 1:1, la Leitz ha fornito nel tempo una serie di ottiche specializzate, denominate Photar, che possiedono la caratteristica di avere le lenti in posizione retro, l’ideale per una ripresa ad ingrandimenti compresi tra 1:3 e 1:6.

Seguito ideale del precedente Summicron, sempre degli stessi autori, Marco Cavina e Pierpaolo Ghisetti, questo nuovo volume “ELMAR”, edito da Associazione Castello Immagini per Fotocamera di Milano, si occupa della numerosa e variata dinastia di obiettivi denominati Elmar. Elmar è il nome del terzo obiettivo montato su una Leica di regolare produzione (dopo Anastigmat ed Elmax, tralasciando i prototipi), ma la sua formula particolarmente riuscita sia dal punto di vista ottico che meccanico, lo ha consacrato come fedele compagno della piccola Leica, con performance sempre all’altezza del nome del marchio. Quando la sua era sembrava finita, ne fu fatta addirittura una riedizione nel 1994, che stupì tutti gli appassionati per le incredibili prestazioni, da vero “nonnetto terribile”!

ghisetti-cavina

Le prime venti pagine dell’opera sono dedicate alla storia dell’obiettivo, dalla nascita alla sua definitiva affermazione, passando naturalmente dai primi prototipi di Max Berek, alla diretta discendenza con lo Zeiss Tessar, sfatando alcuni luoghi comuni, grazie alla ricerca di brevetti originali, qui illustrati. Oltre ai grandi classici Elmar da 35 e 50mm f/3,5, esiste poi una numerosa serie di Elmar f/2,8, prodotti in edizioni speciali, una delle grandi caratteristiche di Casa Leica, tutti rigorosamente documentati.