PAUSA ESTIVA

Pubblicato: 01/08/2016 da Redazione in News

pausaCome ogni anno, NadirNews chiude per ferie.

La pubblicazione delle notizie riprenderà Lunedì 5 Settembre.

Le email ricevute sino a quella data non saranno conservate.

Buone vacanze!

Ricordiamo con affetto e stima il designer Filippo Alison, nato a Napoli nel 1930 e scomparso il 23 gennaio 2015 a 86 anni attraverso questa bella foto in bianconero scattata da Rino Giardiello pochi anni prima della sua scomparsa, forse una delle foto che più mostrano la personalità estrosa e creativa del Maestro.

RinoGiardielloAlison

Rino Giardiello scattò questa foto, col rigoroso bianconero e lo stile spontaneo che lo contraddistingue, per il nuovo libro “Filippo Alison – Un viaggio tra le forme” pubblicato dalla casa editrice SKIRA. Il ritratto, assolutamente non posato o artefatto, è un omaggio alla famosa foto di Einstein mentre ironicamente tira fuori la lingua, il 14 marzo del 1951, in occasione del suo 72° compleanno. E’ una foto tra le più riuscite del Maestro e forse per questo la più usata per la maggior parte degli articoli prima e dopo la sua scomparsa.

Filippo Alison, architetto & designer, nato a Torre del Greco ma con origini scozzesi, è stato uno dei più famosi designer italiani contemporanei.

Rino Giardiello, fotografo e giornalista, dirige da quasi un ventennio la rivista di fotografia “Nadir Magazine”, è specializzato in fotografia di Architettura (molto bella la recente documentazione della villa progettata dall’arch. Sabine Andrey sul lago di Lugano) e cura le trasmissioni Alternews e Greensat su SKY858.

Prima della consegna della villa al cliente, l’architetto Sabine Andrey ha voluto che Rino Giardiello, apprezzato fotografo di Architettura oltre che Direttore della famosa rivista di fotografia “Nadir Magazine”, fotografasse minuziosamente l’opera per il suo archivio personale e la pubblicazione. Un lavoro niente affatto facile sia per la location a picco sul lago di Lugano che per la presenza degli operai che completavano i lavori, ma i primi scatti che siamo riusciti a vedere in anteprima, dimostrano come, anche questa volta, Rino Giardiello abbia tenuto fede alla sua fama.

SDIM5282-SPP-BN1280

Composizioni rigorose, luci difficili sotto controllo, prospettive ardite, spazi che si compenetrano e riescono a descrivere la villa a chi guarda le foto anche senza averla mai vista. Non sono solo ottime foto di architettura, ma un ineccepibile racconto fotografico ed ogni foto riesce a vivere di vita propria. Le forme e gli spazi “parlano” attraverso le foto di Rino Giardiello e la stupenda vista del lago di Lugano è presente in ogni scatto grazie al progetto dell’architetto Sabine Andrey che ha risolto in maniera diversa e non scontata il tema della “villa a gradoni” tipica dei paesaggi di costiera.

Sempre in anteprima, abbiamo visto le affascinanti stampe in bianconero di alcune foto: Rino Giardiello, eccellente bianconerista in Grande Formato e stampatore “Fine Art” ai tempi della fotografia analogica, è riuscito a trasmettere il gusto della pellicola ai sali d’argento anche in queste stampe digitali di elevata qualità e ricchezza tonale.

SDIM5278-SPP-BN1280

Il frigorifero è pieno di avanzi? Il classico “un po’ di questo, un po’ di quello”, ma nulla in quantità sufficiente per preparare neanche un piatto per una persona? Niente paura, con un po’ di fantasia ed un mix tra cucina italiana e cucina asiatica, è possibile preparare delle pietanze deliziose e stuzzicanti, perfette per l’estate!

Però non trascuriamo la salute e la linea: queste ricette, pur non essendo dietetiche, non sono certo grasse o dannose per la salute.

Partiamo dal “finto” pollo fritto: dopo la squisita ricetta di Kate Chung del pollo fritto alla Taiwanese, una ricetta semplice e saporita nella quale il pollo viene però cotto nel forno. Non sarà esattamente come il pollo fritto,  siamo d’accordo, ma questi “bocconcini di pollo” (ricordano un po’ i famosi “Nuggets”) sono ugualmente gustosi e, cosa fondamentale, non sono un attentato alla nostra salute!

PolloFrittoFinto_05b800

Carote grattugiate, peperoni e funghi Shiitake. Per noi può essere un contorno, ma per i Taiwanesi è uno dei numerosi piatti che si mettono a tavola ogni giorno. Un articolo interessante, oltre per la ricetta, anche per scoprire i veri usi asiatici. Correlato a questo articolo ce n’è uno specifico sui funghi Shiitake, i funghi asiatici più diffusi – secchi – anche in Occidente, saporiti, profumatissimi e ricchi di proprietà tra cui l’introvabile Vitamina D. Leggi il seguito di questo post »

Una delle domande che riceviamo di recente in Redazione è “Ho 2000 Euro e voglio aggiornare la mia vecchia reflex Nikon. E’ meglio comprare la Nikon D500 o la D750?”. Per questo motivo, nonostante le consuete ferie estive nel mese di agosto, abbiamo pubblicato un articolo che riepiloga i punti salienti per scegliere l’una o l’altra senza lasciarsi condizionare da caratteristiche che potrebbero essere inutili per le proprie esigenze fotografiche.

Un articolo semplice e chiaro, senza peli sulla lingua che fa riferimento ai due test approfonditi pubblicati poco tempo fa. Qui il test della Nikon D500 e qui il test della D750.

Buone vacanze a tutti!

Chi non ama il pollo fritto e le fritture in genere? Sempre deliziose anche se, per motivi di linea e di salute, è bene non esagerare. Questa volta, su GhiottaMente, Kate Chung spiega la sua ricetta di pollo fritto che parte dalla ricetta Taiwanese di sua madre: cibo, tradizioni e tanti ricordi d’infanzia quando bastava poco per essere felici ed un semplice pollo fritto poteva essere il regalo più gradito per il menu del proprio compleanno.

pollo-fritto-taiwanese-cover

E’ la volta poi dei funghi Shiitake di origine giapponese ma molto diffusi in tutta l’Asia e reperibili abbastanza facilmente anche in Italia. Sono funghi particolari che crescono vicino ad alberi simili alle nostre querce ma, oltre ad essere utilizzabili in cucina per tante gustose ricette, hanno molte benefiche caratteristiche che li rende parte della Medicina Tradizionale Cinese. Oltre ad essere ricchi di aminoacidi ed a potenziare il sistema immunitario, contengono la vitamina D che non è di facile reperibilità e, di solito, si ottiene esponendosi ai raggi del sole senza alcun filtro protettivo, cosa oggi non del tutto consigliabile e che fa senz’altro male alla pelle, la invecchia ed espone a rischi di cancro. Un fungo al giorno può essere una soluzione più gradevole del classico cucchiaio di olio di fegato di merluzzo, anch’esso ricco di vitamina D.

funghi-shiitake-02b-cover

Su GhiottaMente, Kate descrive con grande chiarezza le proprietà dei funghi Shiitake e come utilizzarli in cucina.

NAPOLI: Attesa. 1960-2016

Pubblicato: 04/08/2016 da Redazione in Campania, Fotografia, Mostre

201606_jodicedi MIMMO JODICE
Re_PUBBLICA MADRE (piano terra) e terzo piano
24 giugno – 24 ottobre 2016
Inaugurazione: 23 giugno, ore 19:00
A cura di Andrea Viliani

Il museo MADRE è lieto di presentare Attesa. 1960-2016, la più ampia mostra retrospettiva mai dedicata a Mimmo Jodice (Napoli, 1934), uno degli indiscussi maestri della fotografia contemporanea. In un percorso retrospettivo appositamente concepito dall’artista per gli spazi del museo MADRE, la mostra presenta più di cento opere, suddivise in diverse sezioni, fra loro connesse.
In queste opere, che hanno contribuito a definire gli sviluppi della ricerca fotografica a livello internazionale, Mimmo Jodice esplora il mondo intorno a noi soffermandoci sulle soglie di un tempo indefinito, in cui si intrecciano il passato, il presente e il futuro. Leggi il seguito di questo post »